Mode:         

 

 

Minimize

LEGGI IL BLOG

By fishingTIPS on 12/17/2012 3:20 PM

Nel cercare di capire come animare le esche spesso si tende a iniziare dai movimenti degli artificiali e dall’attrezzatura che a mio avviso sono invece delle conseguenze, delle risposte alle esigenze di presentazione dell’esca. Forse potremmo tentare insieme di partire dai pesci in carne ed ossa (e pinne!), potremmo probabilmente trovare più coerente ed efficace cominciare ad occuparci del movimento delle prede vere e cercare di capirne alcuni caratteri cercando poi di ricostruirli, imitarli, e in definitiva riuscire a riprodurre quei meccanismi che inducono all’attacco in un modo naturale, in tal senso più realistico. 


By fishingTIPS on 12/9/2012 9:52 PM
La propulsione nei pesci in carne ed ossa prevede una flessione del corpo e delle pinne e quindi va da se che un hard bait soffre della rigidezza che ne è il suo principale limite. I vortici, le pressioni e depressioni idrodinamiche, e gli spostamenti d'acqua causati durante il nuoto di un pesce vero sono certamente più riproducibili attraverso le esche in silicone.

Minimize

New_Blog

You must be logged in and have permission to create or edit a blog.
Minimize

Search_Blog

Post Recenti

LA SCELTA DELL'ARTIFICIALE
LE INTERVISTE DI SPINPOINT - Takatoshi Murase "Taka"
SPINNING ALLA SPIGOLA - per gli amici della LNI Pozzuoli
Spigola, il caso che non c'è
PILLOLE DI SILICONE - 06 - code rastremate
PESCATORI D'ALTRI TEMPI - Due chiacchiere con Filippo
PILLOLE DI SILICONE - 04 - FLESSIONI E CERNIERE
PILLOLE DI SILICONE - 02 - innesco amo widegap exposed
LURES REVIEW - Realis Jerkbait 120sp DUO
IL RE DEL MARE...
Maestri...difficile cercarli!
DUO - Giappone si...ma quello vero!
SOLO PESCA DA RIVA...una rivista diversa!

Cerca nel blog